LA BIBLIOTECA FRANCO SERANTINI «CASA DELLA CULTURA E DELLA MEMORIA» DI PISA E SAN GIULIANO T. SOSTENIAMOLA!!!

La Biblioteca Franco Serantini archivio e centro di documentazione di storia sociale nel suo 40° anno di attività ha lanciato all’inizio del 2019 una sottoscrizione nazionale finalizzata all’apertura di una nuova sede.

È dunque grazie alle sottoscrizioni e alla partecipazione di centinaia di amiche, amici, cittadine e cittadini che è stata trovata la sede, sono stati avviati i lavori di ristrutturazione e la Biblioteca potrà a breve aprire le porte a tutte le cittadine e a tutti i cittadini.

La nuove sede, una “Casa della cultura e della memoria”, rappresenta un’opportunità importante per il territorio mettendo a disposizione di tutte e tutti un patrimonio librario e archivistico, già dichiarato di “importanza storica nazionale” dalla Sovrintendenza ai beni archivistici della Regione Toscana.
Questa iniziativa vuole altresì contribuire a fornire uno spazio per il confronto, il dibattito e la partecipazione delle cittadine e dei cittadini. Sentiamo sempre di più il bisogno di luoghi in cui possano germogliare nuove idee e si possano sperimentare buone pratiche per migliorare la nostra esistenza e la “Casa della cultura e della memoria” si propone come uno dei nodi della rete di associazioni e circoli che dal basso possono rivitalizzare sul piano politico e culturale il nostro territorio. Tutti potranno frequentare la biblioteca, prendere libri in prestito, organizzare dibattiti, presentazioni, andarci a studiare, fare ricerche etc.

Quello che vi chiediamo è un ulteriore aiuto economico per completare le opere di ristrutturazione entro la fine dell'anno e garantire da gennaio un’apertura costante della Biblioteca.


I contributi versati danno diritto alla “tessera lettrice/lettore” con la quale si avrà accesso oltre che al patrimonio documentario della biblioteca a tutte le altre iniziative culturali promosse dal centro di documentazione.
Tutti i contributi versati potranno essere detratti dalla dichiarazione dei redditi, l’importante è specificare che si tratta di “donazione liberale” e conservare la documentazione. Se non si desidera fare la detrazione si possono scegliere modalità diverse.
Come posso contribuire?

-Tramite donazioni libere periodiche alla: Associazione amici della Biblioteca F. Serantini, via G. Carducci n. 13 – 56017 Ghezzano (PI), IBAN: IT25Z0760114000000068037266.

-Tramite la donazione del 5X1000 nel momento della dichiarazione dei redditi apponendo la propria firma nel riquadro indicato come “Sostegno del volontariato…” e indicando il codice fiscale: 93057680501, dell’Associazione amici della Biblioteca F. Serantini ONLUS.


Vi chiediamo di spedire un’email all’indirizzo dell’Associazione tutte le volte che inviate un contributo.
Per ulteriori informazioni rivolgersi a:
Associazione amici della Biblioteca Franco Serantini
via G. Carducci, n. 13 – La Fontina – 56017 Ghezzano (PI).
Tel. 0503199402 cell. 3311179799
sito web: http://www.bfs.it mail: associazione@bfs.it

ASSOCIAZIONE AMICI DELLA BIBLIOTECA FRANCO SERANTINI

 

 

 

News

22/11/2019

La sfida anarchica nel Rojava

Presentazione del libro "La sfida anarchica nel Rojava" a cura di Norma di Santi e Salvio Vaccaro (BFS edizioni).Leggi

26/10/2019

No all'intitolazione di un luogo della memoria al fascista Giuseppe Niccolai

FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE ON-LINE!!Leggi

24/10/2019

ISREC Lucca protesta contro la Giunta comunale di Pisa

Contro la delibera della Giunta comunale di Pisa di intitolare un luogo alla memoria del fascista NiccolaiLeggi

22/10/2019

Comunicato stampa Usi Pisa, Usi Cit Toscana contro la Giunta comunale di Pisa

Comunicato stampa del sindacato libertario Usi Pisa, Usi Cit Toscana contro la decisione della Giunta comunale di Pisa di intitolare un luogo della memoria dedicato al fascista NiccolaiLeggi

20/10/2019

No a qualsiasi luogo in ricordo del fascista Giuseppe Niccolai. Comunicato stampa

La Giunta comunale di Pisa di centro-destra guidata dal sindaco Michele Conti ha deciso di intitolare a Giuseppe Niccolai una rotatoria a Marina di Pisa.Leggi

RSS