Festa per la Biblioteca 2017

festa della Biblioteca 24 aprile 2017 

 

Senza biblioteche cosa abbiamo? Non abbiamo né passato né futuro. (Ray Bradbury)

DEVOLVI IL 5 PER 1000 ALLA BIBLIOTECA FRANCO SERANTINI
Pisa è una città ricca di storia sociale e politica e nel prossimo triennio si prepara a ricordare il 50° degli anni della rivolta studentesca (1967-1969) e la Biblioteca F. Serantini farà di tutto perché questo evento sia un’occasione di pprofondimento, di consapevolezza e di crescita culturale della città. Il rischio concreto però è che questo nniversario venga ricordato per il grave ritardo con cui la città cura la propria storia e tutela il proprio patrimonio ulturale. Difatti, quando parliamo di storia si deve innanzi tutto parlare della fonti cioè di tutto ciò che permette agli torici e ai cittadini di conoscere il passato, di ricostruire eventi accaduti in anni anche molto lontani.

La Biblioteca F. Serantini è un importante centro di documentazione/archivio storico conosciuto in tutto il mondo, he conserva un ricco patrimonio composto da libri, giornali, documenti, cimeli, manifesti ecc. sulla storia politica e ociale degli ultimi due secoli ma in particolare sugli anni Sessanta del ‘900. Ogni anno centinaia di studenti, ricercatori, docenti e cittadini consultano questi materiali. La BFS aderisce alla rete delle biblioteche della Toscana e lla rete degli Istituti che si occupano di antifascismo e Resistenza. La Soprintendenza archivistica della Toscana ha iconosciuto la Biblioteca F. Serantini come archivio di importanza storica nazionale.
La biblioteca da alcuni anni non ha più una propria sede e attualmente è ospitata dall'Università di Pisa, e opravvive grazie allo straordinario sforzo che fanno volontariamente decine di persone per sostenerla e oggi più he mai ha bisogno di aiuto e solidarietà per continuare a vivere! Perché se riusciamo a far vivere la Biblioteca possiamo trasmettere alle future generazioni una buona parte della storia e della memoria del nostro territorio!

COME FARE PER DEVOLVERE IL TUO 5 PER 1000 ALLA BIBLIOTECA F. SERANTINI
Nell’apposito spazio nel modello CUD, 730 e unico, indica il codice fiscale
della Associazione amici della Biblioteca F. Serantini ONLUS: 9 3 0 5 7 6 8 0 5 0 1

Se presenti il Modello 730 o Unico:
Compila la scheda sul modello 730 o Unico;
firma nel riquadro indicato come “Sostegno del volontariato…”
indica nel riquadro il codice fiscale della Associazione amici della Biblioteca F. Serantini ONLUS: 93057680501

Anche se non devi presentare la dichiarazione dei redditi puoi devolvere alla Associazione amici della Biblioteca F. Serantini ONLUS il tuo 5 per 1000:

 Compila la scheda fornita insieme al CUD dal tuo datore di lavoro o dall’ente erogatore della pensione, firmando nel riquadro
indicato come “Sostegno del volontariato…” e indicando il codice fiscale della Associazione amici della Biblioteca F.
Serantini ONLUS: 93057680501
 inserisci la scheda in una busta chiusa
 scrivi sulla busta “DESTINAZIONE CINQUE PER MILLE IRPEF” e indica il tuo cognome, nome e codice fiscale
 consegnala a un ufficio postale, a uno sportello bancario – che le ricevono gratuitamente – o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti, ecc.).

Ti ricordiamo che la scelta di destinazione del 5 per 1000, diversa e non alternativa a quella dell’8 per mille, non comporta alcun esborso per il contribuente in quanto si tratta di “tasse” che verrebbero comunque sottratte.

Portatevi dietro questo volantino e ricordatevi di informare il vostro commercialista e/o il vostro CAF!
Per informazioni rivolgersi a: Associazione amici della Biblioteca Franco Serantini ONLUS
via I. Bargagna, n. 60 – 56124 Pisa. - tel. 331 11 79 799
e-mail: associazione@bfs.it - sito web: http://www.bfs.it

È anche possibile sostenere la Biblioteca con una donazione liberale :
Banco posta: IBAN: IT25 Z076 0114 0000 0006 8037 266
intestato a Associazione «Amici della biblioteca Franco Serantini ONLUS».

DA TRENTASETTE ANNI IN PRIMA FILA PER LA PROMOZIONE CULTURALE E LA RICERCA SCIENTIFICA NEL CAMPO DELLA STORIA SOCIALE E POLITICA.

PISA, 1 FEBBRAIO 2017