Presentazione del libro «La fascistissima. Il fascismo in Toscana dalla marcia alla “Notte di San Bartolomeo”»

Ghezzano (PI) - Biblioteca Franco Serantini - Associazione amici Biblioteca F. Serantini

10 dicembre, 2021 - “1922 Nascita di una dittatura”: ciclo di incontri di lettura e di studio sulla genesi del fascismo in Italia e in Europa

La fascistissima

Presentazione del libro

di Andrea Giaconi

LA FASCISTISSIMA
Il fascismo in Toscana dalla marcia alla “Notte di San Bartolomeo”.

(Il Formichiere, 2021)

 
Presso la Biblioteca Franco Serantini Istituto di Storia Sociale, della Resistenza e dell’Età COntemporanea della Provincia di Pisa (BFS-ISSORECO)

Via Carducci, 13 – Ghezzano - San Giuliano Terme


Intervengono:

Alessandro Volpi (Università di Pisa);

Stefano Gallo (ricercatore CNR)

Andrea Giaconi (autore)


L'iniziativa si terrà nel rispetto delle prescrizioni in vigore per il contenimento della pandemia Covid-19.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti (max 30 persone).

L'INIZIATIVA SARÀ TRASMESSA IN DIRETTA (ore 17) SUL CANALE YOUTUBE DELLA BIBLIOTECA

AL LINK: https://youtu.be/1zPmqogc_Zs

Si consiglia la prenotazione: associazione@bfs.it cell:331 1179799.

____________________________________________________________________________

Il libro si propone di cogliere tappe, protagonisti, dinamiche ed effetti dell’avvento e del consolidamento del fascismo in Toscana, visto in particolare nel suo processo evolutivo da movimento armato e “indisciplinato” a strumento del regime centrale, totalmente rispettoso e devoto alle direttive mussoliniane. Attraverso le vicende regionali intercorse tra il 1922 e il 1925, si tenta di ricostruire le lotte politiche, gli assetti del potere locale, le linee di governo del territorio, attraverso i mutamenti e le evoluzioni che si riflessero sulla trasformazione della sociabilità interna al PNF e sulla politica da esso attuata sul territorio, nei confronti degli avversari e della comunità nel senso più ampio del termine. In particolare, l’analisi si concentra su come il partito poté influire sul potere locale ed evolversi da violento strumento reazionario, ed eversivo allo stesso tempo, ad organo restauratore di un ordine in “doppiopetto” fortemente colluso con le frange conservatrici del notabilato locale.

Andrea Giaconi (1982) è dottore di ricerca in «XX secolo: politica, economia, istituzioni» e cultore della materia in Storia contemporanea. Segretario del Comitato Pratese per la Promozione dei Valori Risorgimentali, collabora con l’Università degli Studi di Firenze e con la Scuola Normale Superiore di Pisa. Ha pubblicato saggi in varie riviste storiche e ha curato il riordino di fondi bibliografici e archivistici.