> home > catalogo > indice dei titoli > Un sessantotto e tre conflitti

Diego GIACHETTI
UN SESSANTOTTO E TRE CONFLITTI
Generazione, genere, classe

Nelle società industriali degli anni Sessanta e Settanta del Novecento si produssero contemporaneamente tre tipologie di conflitto: generazionale, di genere e di classe. Protagonisti di questi conflitti furono i giovani.

La ribellione giovanile fu inizialmente una rivolta individuale, dei singoli nei confronti dell’autorità familiare e di una società avvertita come opprimente. Si espresse tramite l’assunzione di nuovi stili di vita, trasformandosi poi in legame generazionale, fino a diventare movimento sociale di contestazione della società.

I giovani, unitamente alla ripresa della lotta operaia e alle rivendicazioni del neo femminismo, si costituirono in generazione politica. Una nuova generazione sviluppò la consapevolezza che non era sufficiente sostituire gli adulti nella direzione della società, ma ristrutturare
i ruoli e la posizione delle classi nella società, trasformarla
in modo radicale e collettivo.

Indice

- Introduzione
- Generazione
- Generazione “leggera”
- Generazioni lunghe e corte: il ’77 italiano
- Generazione e genere
- Organizzarsi al femminile
- Generazione e conflitto di classe
- Giovani soggetti nella lotta di classe
- Giovani operai
- Generazione in movimento
- Sviluppo ineguale e combinato dei movimenti
- Gruppi a una generazione
- Gruppi in fusione
- Scelte esistenziali
- Gruppi estremi
- Nuova sinistra
- Fiorite, primavere “gruppettare”!
- Dal movimento ai gruppi
- Nel mondo dell’estrema sinistra
- Gruppi dirigenti in fusione della nuova sinistra
- Indice dei nomi

 

BFS edizioni di Bertolucci Franco & C. snc
Via I. Bargagna n. 60 - 56124 Pisa
Tel.050 9711432 email: info_bfsedizioni[at]bfs.it
P. Iva 01196320509